we sign it - Rohingyas: fermate questa tragedia

Rohingyas: fermate questa tragedia


Le organizzazioni umanitarie devono essere in grado di intervenire senza restrizioni per aiutare bambini, donne e uomini che cercano semplicemente di sopravvivere. I diritti fondamentali dei Rohingyas devono essere pienamente rispettati

Dobbiamo agire e mobilitarci per ascoltare la voce dei Rohingyas  e interpellare la comunità internazionale sul loro tragico destino.

Persecuzioni, minacce, violenze ... L'elenco delle violazioni dei diritti umani contro i Rohingyas in Myanmar sembra infinito. E continua ad aumentare giorno dopo giorno.
Dalla fine di agosto, ulteriori esplosioni di violenza hanno portato all'esodo di centinaia di migliaia di civili di Rohingyas che cercano rifugio nel Bangladesh. Bloccati ai confini, dispersi nei campi insalubri e senza assistenza, queste persone perseguitate lasciano un inferno per un altro. Secondo l'UNICEF, quasi il 90% di questi nuovi profughi sono donne, bambini e anziani.

 

L'ONU condanna quella che chiama "pulizia etnica" e già deplora le vittime tra coloro che cercano di fuggire. Purtroppo, questo bilancio rischia di aumentare tragicamente : tra la violenza che stanno cercando di sfuggire e l'estrema precarietà che li attende, i Rohingyas sono in una trappola.

 

Siamo determinati a realizzare la nostra missione di emergenza nelle aree interessate, nonostante i blocchi a tutti i livelli.
 

Le organizzazioni umanitarie devono essere in grado di intervenire senza restrizioni per aiutare questi bambini, queste donne e uomini che cercano semplicemente di sopravvivere e di cercare rifugio, nel quadro del rispetto dei diritti umani.

 

C'è urgenza, è necessaria la risposta internazionale, come ha dichiarato il premio Nobel per la pace Malala Yousafzai: "Il mondo sta aspettando, i musulmani Rohingyas stanno aspettando".

 

Dobbiamo agire insieme e mobilitarci per sostenere la voce dei Rohingyas  ed avere la forza di interpellare la comunità internazionale sul loro tragico destino.

Signer

Condividi con amici e followers